POST DEDICATO

Antonio BRIOSCHI - Sei Sinfonie (1733 - 1740).jpg

Antonio BRIOSCHI (Briosco 1690? – Milano 1750?)
(Sei Sinfonie, 1733 – 1741)

Caro Bill, è ormai dal mese di Luglio che non posti,
ma a me personalmente che tu posti o meno non
me ne frega praticamente gniente, e gniente te lo
scrivo in romanesco così capisci meglio.

Fatto il pre-ambolo che è cosa diversa dal pre-embolo
prima che tu tiri le cuoia ti consiglio di passare dal tuo personale
fornitore di musica (ammesso che tu abbia un fornitore che
di musica capisca qualcosa) e fatti cercare il CD del quale
qui sopra ho pubblicato la copertina, io l’ho scovato facendo
un po’ di archeologia musicale in uno degli ultimi
negozi di dischi rimasto in questo Bel Paese; si tratta di un tuo
illustre concittadino, praticamente un “non morto” (come te)
in quanto non si sa né quando sia nato, tanto meno quando sia morto.

Di questo fantasma della musica è rimasta soltanto la
musica appunto, una sorta di precursore del
primo classicismo, spartiacque fra il tardo barocco e
il I classicismo viennese, per certi stilemi del linguaggio
mi ricorda Carl Philiph Emanuel BACH, uno dei figli
del “SOMMO“; che non è la “SOMMA” perché la moglie
(del SOMMO) si chiamava Anna Magdalena, come ben ricorderai.
Se ancora non ti sei completamente rincoglionito
del tutto sai di cosa sto parlando.

Qui sotto ti lascio un esempio musicalmente
stupendo di questo “MILANESE
(e uno così senz’altro non era INTERISTA come te),
che chissà se pure Lui era uno di quelli
che spesso e volentieri esclamavano:
GHE PENSI MI!!!”.

Che a mia volta mi verrebbe da rispondere:
Ma chi cazzo t’ha autorizzato e detto che ce devi pensà te!”

Antonio BRIOSCHI (Briosco 1690? – Milano 1750?)
Sinfonia in Sol magg. (1733)
III Movimento – Prest
o
 http://liminare-206.myblog.it/media/00/01/1523484697.mp3